La mia attività


Questo è il riepilogo di quanto puoi trovare qui spiegato:

Puoi anche utilizzare i link qui sopra per andare direttamente ai dettagli della sezione che eventualmente ti interessa.

 

Rendere chiari i punti sopra elencati alle persone con cui lavoro è parte degli obblighi che ho assunto con le associazioni professionali di categoria cui appartengo. Per questa ragione questa pagina articola i miei impegni e le mie responsabilità verso i miei clienti ed anche i loro impegni e responsabilità nel contesto della relazione che costruiamo insieme, quando iniziamo i nostri incontri di counseling.



Cos'è il Counseling

Il "Counseling" è un rapporto interattivo basato sulla fiducia e sulla collaborazione che ti offre uno spazio confidenziale dove essere ascoltato ed esplorare i tuoi pensieri e sentimenti in sicurezza, con l'obiettivo di rafforzare la tua capacità di auto-determinazione, trovare le tue risorse personali ed agevolarne l'utilizzo per affrontare problemi esistenziali, emotivi o di relazione, compiere una crescita personale e in generale migliorare la qualità della vita.

 

Questo processo richiede da parte tua impegno, sincerità – sia con me che con te stesso – e un genuino sforzo e desiderio di cooperazione per raggiungere gli obiettivi concordati insieme. 

Da parte mia, con il sincero desiderio di coinvolgimento nel tuo percorso, prometto impegno, autenticità e il massimo rispetto per te come individuo e per la tua autonomia emotiva, fisica, mentale e spirituale. Il mio ruolo è di accompagnarti attraverso il processo senza giudizio o dirti che fare. Potrei in certe occasioni fornire informazioni od offrire suggerimenti, ma sempre col più alto riguardo per la tua individualità e mai cercando di spingerti od obbligarti in nessuna azione o credenza.

 

Lavoro nel campo della promozione del benessere, che non deve essere confuso con altri campi. Per diagnosi e trattamenti o cure, mediche o psicologiche, rinvio a dottori, medici specialisti, psichiatri o psicoterapeuti.

 

Sebbene le persone in genere beneficino dei miei servizi, non posso promettere cure o risultati specifici. In qualunque momento io dovessi sentire di non poterti aiutare, ti offrirò il nominativo di qualcuno che possa a cui rivolgerti.


Modelli teorici e tecniche di riferimento

Core Energetica e BioGestalt sono i miei modelli teorici, approcci olistici ed orientati al corpo, nel più vasto campo delle teorie umanistiche. Se desideri saperne di più, sarò lieta di darti qualche altra informazione o suggerirti testi o siti internet pertinenti.

 

Tutte le tecniche a cui sono addestrata vengono portate in sessione a seconda delle tue esigenze individuali.

 

Questo può comportare l’esecuzione di alcuni semplici movimenti corporei ed esercizi, a piedi nudi o con calzini: in considerazione di questo, ti suggerisco di indossare ciò che ti è più comodo per avere libertà di movimento (meglio evitare gonne o abiti che costringono il corpo).


Limiti al counseling

Non è possibile effettuare sessioni di counseling sotto l’effetto di droghe o alcolici e ho necessità d’essere informata in caso ti trovassi in questa condizione.

 

Generalmente non intraprendo un rapporto di counseling in presenza di diagnosi/problema psichiatrico e/o quando il potenziale cliente è già in cura presso un collega o uno psicoterapeuta. Se questo fosse il caso (o lo diventasse durante la nostra relazione), ho necessità d’esserne informata e dovremo discutere la situazione per valutarla nei tuoi migliori interessi.

 

Se sei in trattamento presso il tuo medico per difficoltà emotive, è importante che tu mi tenga informata e che informi il medico stesso riguardo il counseling, pur se comunque non conferirò con lui senza il tuo consenso.

 

In ogni caso, se ti trovi in una qualsiasi condizione che renda difficile o inopportuno fare attività fisica (o se sento che potresti esserlo) sarà necessaria una nota del medico che dia le opportune raccomandazioni.


Standard etici

Come diplomata del corso professionale quinquennale dell’Istituto Italiano di Core Energetica e del corso professionale triennale della SIBiG, nonché come counselor professionista membro di BACP (British Association for Counselling and Psychotherapy) e AssoCounseling, sono tenuta ad osservare i relativi Codici Etici e Deontologici.

Ciò significa che devo lavorare all’interno delle loro linee guida e sono tenuta a rendere conto del mio operato.

 

Ad esempio, devo riconoscere come fondamentali i principi di onestà, trasparenza, congruenza, e il rispetto della dignità e dei diritti umani. Devo evitare di lavorare con persone con cui ho od ho avuto rapporti personali, emotivi, sentimentali o sessuali, così come di stabilire con il cliente alcun tipo di relazione come quelle appena menzionate nel corso della relazione professionale. Devo inoltre tenermi aggiornata con una formazione continua e mantenere un adeguato livello di qualificazione professionale.

 

Se desideri sapere di più riguardo agli standard etici con cui lavoro, puoi guardare qui: BACP ethical framework e/o qui: Codice Etico di AssoCounseling.


Riservatezza, privacy e annotazioni

Al fine di garantire un’aperta esplorazione delle questioni che ti hanno condotto al counseling, tutto quello che discutiamo in sessione rimane completamente confidenziale e non sarà rivelato al di fuori della sessione stessa.

 

In conformità ai Codici Etici e Deontologici cui sono legata, sono tenuta a ricevere regolare supervisione, come parte della mia formazione professionale continua. Ciò per avere supporto e guida nel mio lavoro e potermi accertare di lavorare sempre eticamente e competentemente, così da assicurarti il miglior servizio possibile.

Questo significa che potrei dover condividere e discutere alcuni dei contenuti delle nostre sessioni con un supervisore (un altro counselor o psicoterapeuta d'esperienza con cui ho in essere un accordo di supervisione), sempre comunque in un contesto strettamente confidenziale e professionale. In questo caso mi riferirò a te solo con il nome e ogni altro dettaglio distintivo sarà alterato per mantenere anonima la tua identità.

 

Sempre e soltanto per assicurare il miglior servizio possibile, ti chiederò alcuni dati personali e terrò degli appunti (brevi sintesi di quanto accade in sessione) che mi saranno utili a mantenere il senso di direzione del nostro lavoro.

 

In adesione al Data Protection Act 2018 e al General Data Protection Regulation (GDPR - UE 679/2016) - queste brevi note scritte e documenti contenenti i tuoi dati personali/sensibili (come l'iniziale modulo di ingresso al counseling con il tuo consenso informato alla prestazione) saranno prudentemente conservati in apposito armadietto-archivio che sarà chiuso a chiave ogni qual volta non in uso o non vigilato. Nessuno all’infuori di me vi avrà accesso o alle chiavi e nessun dettaglio personale/sensibile sarà tenuto a computer o trasmesso ad altri o utilizzato per ragione diversa dalla mia prestazione professionale di counseling.

Al termine del nostro lavoro insieme i miei appunti saranno conservati allo stesso modo per un periodo di 5 anni, in caso tu desiderassi tornare al counseling. Trascorso questo tempo saranno eliminati con macchinario distruttore di documenti e nessun record elettronico sarà conservato dopo la fine del counseling.

In conformità al GDPR, oltre al diritto di accesso e informazione circa la raccolta e l'uso dei tuoi dati personali/sensibili, hai diritto di averli rettificati se incorretti, completati se incompleti e - ove applicabile - il diritto alla cancellazione ("diritto all'oblio"), alla limitazione di trattamento, alla portabilità dei dati e ad opporti al trattamento in alcune circostanze (GDPR - diritti degli interessati).

Puoi esercitare i tuoi diritti facendone richiesta verbalmente o per iscritto a counselling@veliatigano.com e sarò lieta di provvedere secondo le regole e le linee guida del GDPR.  


Eccezioni alla privacy e alla riservatezza

In conformità alle leggi dello Stato, sono obbligata a trasmettere informazioni alle autorità competenti nei casi in cui sia minacciata la sicurezza delle persone, tra cui i seguenti:

  • se esprimi l’intenzione di fare del male a te stesso o ad altri e credo che la minaccia sia seria
  • se reputo che un minore, un anziano o un adulto protetto sia a rischio di danno o abuso fisico, sessuale o d’altra natura
  • se condividi informazioni relative ad un pianificato atto di terrorismo o altri crimini gravi
  • se una corte ordina il rilascio di documenti o la comunicazione di informazioni riservate, o mi chiama a testimoniare

In caso ritenessi che tu o qualcun altro foste in pericolo o a rischio di danno o abuso, mi impegnerò in primo luogo per discutere con te la mia decisione di rompere l’accordo sulla riservatezza. Secondo le circostanze potrei parlare col tuo medico, l’individuo in pericolo, un assistente sociale e/o la Polizia.

Non posso tuttavia garantire di consultarmi preventivamente con te in caso di diversi ordini da parte della Giustizia e mi riservo il diritto di rompere l’accordo di riservatezza, senza preventiva consultazione con te, in caso dovessi considerare che l’urgenza di una situazione richieda azione immediata da parte mia per la salvaguardia della sicurezza, tua o di altri.

 

In certi casi potresti chiedermi di condividere con altri informazioni che ti riguardano. In questi casi vorrò un’autorizzazione scritta da parte tua che confermi questa richiesta, prima di poterla soddisfare.

 

Qualunque preoccupazione o perplessità relativa all'informativa sulla privacy e la riservatezza sopra esposta, andrà sollevata così da potersi risolvere nei tuoi migliori interessi.


Primo incontro e numero di sessioni

Il nostro primo incontro costituirà per noi un’opportunità per vedere se sono effettivamente il counselor che possa accompagnarti. Potremo discutere di come lavoro e di quali sono le tue aspettative e avrai l'occasione di sentire se sperimenti un senso di connessione con me e l'atmosfera è quella giusta per te.

 

Se decidi che desideri impegnarti in un percorso di counseling con me, la durata del processo dipenderà dal tipo di difficoltà che ti trovi ad affrontare. Consiglio di impegnarti ad un minimo di 3 o 4 sessioni prima di valutarne realisticamente l’efficacia. Dopo di ciò, l’accordo può essere verbalmente rinnovato per ulteriori sessioni, in caso fossimo d’accordo che più incontri sono necessari per il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

 

Di tanto in tanto, in caso di processo prolungato, rivedremo insieme il lavoro che stiamo facendo, dando ad entrambi la possibilità di valutare come stia andando il nostro rapporto, se i tuoi bisogni vengano incontrati e, se necessario, fare aggiustamenti e/o stabilire nuovi obiettivi.


Durata e frequenza delle sessioni

Le sessioni durano 50 minuti e hanno luogo di presenza nel mio studio privato (a meno che non ci si accordi per un counseling a distanza online).

 

Ci incontreremo di norma settimanalmente, tipicamente lo stesso giorno e orario di ogni settimana, che stabiliremo come adatti per entrambi. Ciò è comunque negoziabile per adattarsi a richieste specifiche e potremmo anche decidere di cambiare l’intervallo tra le sessioni.

 

Se le tue circostanze dovessero cambiare e il giorno o l’ora non fossero più appropriati, farò del mio meglio per accomodare e offrirti alternative più idonee.


Costo e metodo di pagamento

E’ mia prassi offrire gratuitamente il primo incontro conoscitivo.

 

Il costo delle sessioni successive sarà concordato nella sessione introduttiva. Andrà pagato in contanti alla fine di ogni incontro e sarà fatturato una volta al mese per l’importo complessivamente pagato.

Questa prassi generale è comunque negoziabile e potremmo eventualmente stabilire modalità diverse che meglio si adattano alle tue esigenze.

 

Il mio compenso è rivisto annualmente e l’eventuale variazione ha effetto dal 1° di maggio. Mi riservo il diritto di applicare l’eventuale correzione sia ai contratti nuovi che a quelli in essere, dando un preavviso di minimo 2 mesi.


Disdette, ritardi, assenze

Il tuo impegno al rispetto dell’accordo di counseling è una componente essenziale del processo di counseling e perché tu ne tragga il massimo beneficio è importante che tu partecipi regolarmente e puntualmente.

 

Comunque, se hai necessità di disdire o modificare un appuntamento e mi contatti per questo con un minimo di 24 ore di preavviso, non sarà applicato alcun costo e considereremo insieme la riprogrammazione della sessione. Se non fossi in grado di rispondere alla tua chiamata, andrà bene anche mandare un sms o lasciare un messaggio in segreteria telefonica, la quale è controllata regolarmente.

Disdette con un preavviso inferiore a 24 ore, così come la mancata presenza ad un appuntamento o la partecipazione parziale ad una sessione, incorreranno nell’applicazione del costo di una sessione per intero.

 

Se ti trovi in ritardo per un appuntamento, gradirei essere avvisata e sapere se desideri comunque incontrarmi per la parte che rimane del tempo stabilito.

 

In caso di grave incidente, emergenze, o altre situazioni urgenti al di fuori del tuo controllo, che ti impediscono di partecipare a una sessione (interamente o in parte), ti prego di far fronte innanzitutto alla situazione e di avvisarmi poi alla prima occasione possibile.

 

Ci saranno alcune occasioni in cui non mi sarà possibile incontrarti per le nostre sessioni, come ad esempio le mie vacanze, workshop e conferenze a cui parteciperò per la formazione professionale continua obbligatoria e in caso di mia malattia. In questi casi in cui necessitassi cancellare una o più sessioni, provvederò a fornirti il maggior preavviso possibile e ovviamente non ti sarà addebitato nulla. Tenterò inoltre, quando possibile, di offrirti un appuntamento alternativo che sia conveniente a entrambi.


Contatti al di fuori delle sessioni e incontri accidentali

Il mio numero di telefono e il mio indirizzo email sono disponibili per disdette, modifiche di appuntamenti, o nei casi in cui tu avessi necessità di contattarmi tra una sessione e l’altra. In caso non potessi rispondere alla tua chiamata, lascia per favore un messaggio o inviami un sms.

In generale tieni presente che i messaggi vengono monitorati regolarmente ma non costantemente. Se quindi avessi bisogno di parlare immediatamente con qualcuno o in caso di emergenza o pericolo, ti consiglio di chiamare gli adeguati servizi di emergenza, come il tuo medico, un’ambulanza, il 999 o 111, oppure Samaritans al 116123, etc.

Risponderò comunque a tutti i messaggi ricevuti il più presto possibile.

 

Se dovesse capitare di incontrarci da qualche altra parte al di fuori delle sessioni, ti chiedo di non sentirti offeso se non ti saluto per prima, lasciando a te la possibilità di salutare me, se lo desideri. Ciò è unicamente inteso per salvaguardare la tua privacy con amici o conoscenti con cui potresti trovarti in quelle occasioni.


Termine del counseling, Perdita dei contatti

Spero coglierai la più piena opportunità di usare il nostro tempo insieme per godere del tuo viaggio, sfidare la tua capacità di relazione ed espandere la tua auto-espressione per sentirti più vivo, forte, gioioso e audace.

 

E’ comunque importante che tu sappia che in qualunque momento è tua la decisione sull’opportunità o meno di continuare con il counseling.

 

Ad un certo punto potresti avere segnali e indicazioni che il tuo processo è arrivato a una conclusione naturale (recupero dell’equilibrio interiore, maggior fiducia in te stesso, maggiore capacità di prendere decisioni e affrontare situazioni quando prima sopraffatto, sentirti in contatto con le tue risorse e i tuoi punti di forza). Oppure, potresti non aver raggiunto tutti i tuoi obiettivi, ma potresti sentirti fiducioso di poterli raggiungere da solo essendo incrementato il tuo benessere. Normalmente saprai quando sei pronto a terminare il counseling e non ci sarà mai pressione su di te perché tu lo prosegua.

Potresti anche sentire che il counseling non ti sta aiutando. E’ importante tu tenga presente che emozioni o sentimenti dolorosi potrebbero sorgere, facendoti dubitare del beneficio del processo, ma ciò potrebbe in realtà rivelarsi uno sviluppo positivo che potrebbe aiutare a comprendere, imparare e crescere.

 

In ogni caso, è meglio che tu mostri e discuta la tua situazione e/o le tue difficoltà, piuttosto che interrompere improvvisamente il counseling.

 

Comprendo che le tue circostanze di vita potrebbero repentinamente cambiare e potresti perciò desiderare o essere obbligato ad interrompere gli incontri. Qualunque sia la ragione, se questo divenisse il caso, rispetterò la tua decisione, ma vorrei che tu me lo dicessi anche al fine di organizzare una sessione finale per l’opportuna chiusura.

 

Se in qualunque momento non dovessi vederti né sentirti per più di due settimane, nonostante miei tentativi di contattarti (a meno che un periodo di non contatto sia stato stabilito di comune accordo), dovrò presumere che è tuo desiderio interrompere gli incontri e mi sentirò libera di offrire il tuo spazio ad altri clienti.


Assicurazione

Detengo opportuna polizza assicurativa per responsabilità sia civile che professionale.